I cibi migliori che abbassano il colesterolo

Farmacia Comunale

Il colesterolo si combatte con l'alimentazione

Il nostro organismo è vincolato a doppio filo al colesterolo, un tipo particolare di lipidi che vengono prodotti dal fegato e la sua funzione è quella di consentire i cicli cellulari e la gestione energetica del nostro corpo. Viene elaborato a partire da una materia prima, il cibo, che contiene acidi grassi di varia natura, alcuni dei quali non sono buoni per la produzione di colesteroli utili.

Bisogna infatti distinguere tra LDL e HDL, il primo è pericoloso per via salute, soprattutto sul lungo periodo, perché si deposita in placche nei vasi sanguigni, portandoli alla calcificazione, all'ostruzione e in alcuni casi al blocco, perché si possono distaccare, mentre il secondo è fondamentale per i processi biologici e per la produzione della bile.

Conviene quindi avere un'idea precisa di quali sono gli alimenti e gli integratori che contengono i mattoncini del colesterolo buono e che si possono utilizzare per aiutare l'eliminazione di quello cattivo prima che si fissi alle pareti dei vasi sanguigni.

Tutti i cibi e gli integratori contro il colesterolo, anche in farmacia

L'avena è un cereale importantissimo per combattere il colesterolo LDL ed abbassarne il livello nel sangue, con appena due porzioni al giorno che si possono anche trovare nei cereali dietetici in vendita nei reparti nutrizione delle farmacie.

Anche i carciofi con le loro proprietà depurative sono importantissimi per combattere il colesterolo, perché favoriscono l'attività epatica e la produzione della bile. Di conseguenza aiutano il nostro corpo a eliminare secondo natura i residui di colesterolo rimasti in circolazione.

Inoltre il carciofo, anche in compresse e integratori è un ottimo depuratore per il fegato e l'intestino, aiutando il riequilibrio dell'attività e introducendo ottime quantità di ferro utili anche per la produzione di emoglobina.

I fagioli sono ortaggi altamente proteici e ricchi di fibre che favoriscono l'eliminazione dei residui di colesterolo dall'intestino e della circolazione sanguigna aiutando anche i processi metabolici e di ristrutturazione cellulare.

Al centro della dieta mediterranea l'olio extravergine di oliva è perfetto per prevenire la formazione di colesterolo LDL. Consumato a crudo, stimola la produzione di HDL e per il suo effetto antiossidante favorisce la rimozione dei residui in forma molecolare.

Il limone e l'acido ascorbico in esso contenuto inibiscono la formazione di placche perché bloccano l'ossidazione delle lipoproteine, inoltre, come tutti gli agrumi è un cibo mangia grassi e stimola la produzione di colesterolo HDL inibendo quello LDL.

Per chi è goloso di pesce, tutta la categoria degli azzurri come acciughe, alici e altri è eccezionale per combattere il colesterolo e per la forte concentrazione di Omega 3, ma in pochi sanno che anche il salmone è utilissimo perché fresco abbatte i livelli di trigliceridi presenti nel sangue. Gli estratti del fegato di questi animali è alla base di molti integratori in gocce e capsule.

Frutta, ma non solo

lo dice anche il proverbio "una mela al giorno toglie il medico di torno" ed è vero perché il consumo quotidiano consente di abbattere i livelli di colesterolo LDL di quasi il 25%.

La frutta secca a guscio, pistacchi, noci, mandorle, arachidi e nocciole introduce nell'organismo acidi grassi insaturi che contrastano il colesterolo LDL. Si tratta di cibo molto calorico, ma consumando una barretta come spuntino a metà mattinata, contribuisce alla salute.

Infine, aglio e cipollotto, anche se hanno un odore piuttosto caratteristico, sono eccezionali contro il colesterolo LDL. Hanno una fortissima capacità antinfiammatoria, depurante e antisettica per eliminare microbi e batteri. Ideale sarebbe consumarlo crudo, oppure in estratti e integratori da banco in farmacia.